In occasione dei venticinque anni dall’uscita del primo Ritorno al Futuro – il film che meglio di qualunque altro ha saputo giocare con i vari aspetti del viaggio del tempo – Best Movie ripercorre i più celebri viaggi nel tempo visti al cinema.

Lo Star Trek (2009) di J.J. Abrams ha rivitalizzato un brand che al cinema non ha mai avuto molta fortuna e che da sempre (sia nelle serie che nei lungometraggi) esplora la tematica del viaggio nel tempo in maniera intelligente e mai scontata.

La particolarità dell’ultimo Star Trek è che è allo stesso tempo un prequel, un sequel ed un reboot della serie: esigenze commerciali ed anagrafiche (i protagonisti del cast classico viaggiano verso i settanta, ed alcuni purtroppo ci hanno lasciato) imponevano un recasting e una storia di origini, operazioni entrambe pericolosissime quando si tocca un mito come l’equipaggio classico di Star Trek. La perla che gli sceneggiatori Roberto Orci e Alex Kurtzman ci hanno regalato è quella di utilizzare un viaggio nel tempo per azzerare la storia dell’universo di Star Trek così come la conosciamo alterando profondamente le origini del rapporto tra i protagonisti (Kirk e Spock) e mostrare dunque la nuova versione della genesi dell’equipaggio dell’Enterprise. A viaggiare nel tempo all’indietro, però, oltre ai Romulani che vogliono distruggere la storia, c’è anche il vecchio Spock (Leonard Nimoy), che garantisce continuità all’universo preesistente e che influenza l’andamento degli eventi per farli ritornare simili a quelli che conosce, introducendo ad esempio un paradosso ontologico quando fornisce a Scotty la soluzione delle sue equazioni per il teletrasporto a velocità di curvatura.

Star Trek è un esempio perfetto di come si possa onorare e rivitalizzare un franchise storico senza tradirlo e un film in cui il viaggio nel tempo è utilizzato in maniera intelligente e logica (Spock ne sarebbe contentissimo). L’universo di Star Trek rivisto da J.J. Abrams è uno dei migliori film di fantascienza mainstream degli ultimi anni, assolutamente imperdibile per i fan del genere.

In altri due film della serie di Star Trek il viaggio nel tempo è al centro della trama: in Star Trek: Primo Contatto l’equipaggio del capitano Picard deve fare in modo che i Borg non alterino gli eventi che hanno portato alla formazione della Federazione, mentre in Star Trek IV: Rotta verso la Terra, l’equipaggio di Kirk è costretto a viaggiare fino al ventesimo secolo per recuperare una balena (estinta nella loro epoca). Entrambi questi film giocano intelligentemente con i paradossi, senza però che essi diventino una parte fondamentale della trama. Come tutti i film di Star Trek, ad eccezione di quello di J.J. Abrams, anche questi due hanno l’aspetto di episodi della serie con un po’ di budget in più e sono imperdibili soltanto per i fan della saga.

Ecco il trailer di Star Trek (2009):


Vai al capitolo successivo Viaggi nel passato: Terminator Salvation

Torna al capitolo precedente Viaggi nel passato: I Robinson

Torna all’indice del nostro speciale

© RIPRODUZIONE RISERVATA