loki lady loki

Mercoledì, per qualche settimana, farà rima con Loki. È stato infatti reso disponibile il secondo episodio della serie sul Dio dell’Inganno, terza serie MCU di questo 2021 sinora povero di titoli sul grande schermo. Dopo i primi colpi di scena che hanno spazzato via in parte la storia delle prime 3 Fasi Marvel, ora ha fatto la sua comparsa un personaggio molto importante.

ATTENZIONE: contiene spoiler sui primi due episodi della serie Loki!

In La Variante prosegue l’ambientamento di Loki alla Time Variance Authority: il fratello di Thor si è “arreso” al loro potere, più grande addirittura delle Gemme dell’Infinito e ha iniziato a ragionare su come potrebbe impossessarsene, come arrivare ai Custodi del Tempo. La via più veloce sembra essere quella di collaborare e catturare la variante che sta mettendo a soqquadro la Sacra Linea Temporale: ovvero lui stesso.

Come è stato spiegato, la TVA ha già catturato numerose varianti di Loki (alcune tra l’altro sono espliciti riferimenti ad albi sul Dio dell’Inganno), ma la più pericolosa è quella che viaggia nelle epoche, tende imboscate mortali alle squadre speciali della TVA e ruba le cariche necessarie per resettare una ramificazione nella linea del tempo.

Dopo aver scoperto dove si nasconde (in questo Loki è stato estremamente d’aiuto), nel secondo episodio viene svelato quello che potrebbe essere il villain principale di questa serie – a meno che non compaia Kang il Conquistatore. Per molti, a fine puntata fa la sua comparsa Lady Loki!

Per gli appassionati di fumetti, il nome non è nuovo: negli ultimi anni è stata resa canonica la versione femminile del Dio dell’Inganno, ufficialmente gender fluid. Originariamente in realtà, Lady Loki nasce quando il fratello di Thor ruba il corpo di Lady Sif dopo il Ragnarok e finisce con il far parte di un gruppo di super criminali noto come Cabala, assieme a Dottor Destino, Emma Frost, Namor e altri. Nel 2014, invece, è arrivata la versione gender fluid del personaggio.

Sempre dagli albi abbiamo qualche indizio su quanto lo scontro tra Tom Hiddleston e questa villain potrebbe essere intrigante: essendo tecnicamente la stessa entità, i loro poteri sono identici e nessuno dei due sarebbe superiore all’altro, sebbene il loro primo scontro sembri suggerire diversamente. Quello che le abbiamo visto fare però – trasferirsi di corpo in corpo – è un potere nuovo nel’MCU.

Nella serie Loki sarebbe interpretata da Sophia Di Martino, attrice inglese con origini italiane. Il condizionale è d’obbligo in realtà, perché un indizio scovato da molti spettatori mette il dubbio sull’identità del personaggio. Dai titoli di coda dell’episodio (potete verificare QUI), infatti, si nota che il personaggio della Di Martino è indicato come Sylvie. Potrebbe trattarsi quindi di Sylvie Lushton, che nei fumetti riceve i poteri da Loki stesso e poi veste i panni di Incantatrice, interamente un altro personaggio e celebre avversaria di Thor.

Al momento, chiunque essa sia, è mistero sulle sue intenzioni, ma senza dubbio il suo arrivo mette molto pepe sulla serie: Loki se la vedrà direttamente contro una versione molto di simile (se non identica) di se stesso, in un gioco di specchi i cui risultati, abbinati ad ambientazioni in continuo fluire attraverso le epoche, rendono ancora più interessante il futuro dello show.

Leggi anche: Loki e la TVA: dei personaggi della serie in realtà non esistono? Sì, secondo una folle teoria

Leggi anche: Loki: il Dio dell’Inganno pesa 238 kg. E c’è un validissimo motivo

Foto: Marvel Studios

© RIPRODUZIONE RISERVATA