carrie ann moss in matrix

A dicembre 2021, salvo nuove sorprese, uscirà il quarto capitolo della saga di The Matrix. La trilogia originale è stata, coi suoi alti e bassi, un vero fenomeno dei primi del secolo, consegnando al cinema una storia sci-fi diventata ormai cult. C’è tanta attesa quanto timore quindi per The Matrix 4, che sarà diretto da Lana Wachowski e vedrà il ritorno di Keanu Reeves nei panni di Neo e di Carrie-Anne Moss come Trinity.

Proprio l’attrice, la cui carriera è legata indissolubilmente a quella parte, di recente ha raccontato un retroscena poco lusinghiero per l’industria cinematografica di Hollywood. La confessione è arrivata nel corso di un’intervista con Justine Bateman durante un evento di 92Y, in occasione dell’uscita del libro della Moss, Face: One Square Foot of Skin. Il tema del libro è la bellezza e la risposta culturale all’invecchiamento femminile, qualcosa con cui l’attrice di Trinity si è dovuta scontrare in prima persona.

Carrie-Anne Moss, oggi 53enne, ha infatti raccontato di un ruolo che le è stato offerto non appena ha compiuto 40 anni. Riavvolgendo il tempo, si ritorna agli anni successivi all’uscita di Matrix Revolutions, dopo il quale la Moss non ha fatto molto parlare di sé con grandi titoli usciti al cinema. L’attrice ha raccontato:

«Avevo sentito che a 40 anni tutto cambia. Non ci ho credevo […] Ma letteralmente il giorno del mio 40esimo compleanno, stavo leggendo uno script che avevo ricevuto e ne stavo parlando con la mia manager. E lei mi ha detto: ‘Oh no, no, no, non è per il ruolo che stai leggendo, è per la parte della nonna. Forse esagero un po’, ma è successo veramente nel giro di pochissimo. Sono passata dall’essere una ragazza, a una madre e poi oltre»

La Moss si è quindi imbattuta in uno dei problemi che sembrano affliggere Hollywood e non solo nel corso dei decenni: non sono rari i racconti di attrici, conduttrici di programmi e telegiornali messe da parte non appena sopravanzano cenni di invecchiamento. Un tratto culturale che, per l’attrice di Matrix, rappresenta un vero problema:

«Non pensi di essere invecchiata poi molto e poi improvvisamente ti vedi come sei su schermo. Guardavo a quelle attrici francesi ed europee e c’era qualcosa in loro che le faceva sentire estremamente confidenti nella loro pelle. Non vedevo l’ora di essere così. Mi sforzavo di esserlo. Non è facile essere in questo settore, ci sono un sacco di pressioni esterne»

Quella parte di una nonna offerta il giorno del 40esimo compleanno, è senza dubbio un’offerta poco lusinghiera per la Moss, ora pronta a tornare al fianco di Keanu Reeves in The Matrix 4. Il titolo ufficiale potrebbe essere già stato svelato per errore, ma per ora rimane molto mistero sul film. Da qualche foto si è intravisto il look che avrà Neo e gli stessi attori hanno parlato di una “bellissima sceneggiatura” che li ha convinti a tornare per questo quarto capitolo. Di sicuro, poco avrà a che fare coi lineamenti della Moss.

Foto: Warner Bros.

Fonte: ComicBook

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA