Maternal Genova Reloaded

Il Festival cinematografico Genova Reloaded, organizzato da Circuito con la direzione artistica di Giorgio Viaro, si è chiuso con l’assegnazione del Premio Lanterna delle Arti alla Carriera a Pupi Avati e con la proclamazione dei film vincitori del Concorso Genova Reloaded varato durante questa seconda edizione della manifestazione.

Il film vincitore del Concorso Genova Reloaded 2021 è Maternal di Maura Delpero. L’opera della regista trentina ha ricevuto la targa per il Miglior Film assegnata dalla giuria tecnica presieduta da Steve Della Casa e composta dal direttore del Teatro Nazionale di Genova Davide Livermore, la direttrice della Fondazione Palazzo Ducale di Genova Serena Bertolucci e la giornalista de Il Secolo XIX Raffaella Grassi. Questa la motivazione della giuria: «Per la delicatezza dello sguardo e la cura dei dettagli, a fronte di una storia complessa, che racconta molto più di quel che dice. Quei ritratti di donne, sospese tra disperazione e amore, fanno di questo racconto un affresco delicato, curato, lieve e a tratti commovente. Ottime le interpretazioni delle attrici protagoniste, sicura e partecipe la regia di Delpero». Maternal sarà proiettato lunedì 5 luglio (ore 21,30) nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, in apertura della consueta rassegna “Circuito Cinema al Ducale” che prosegue fino alla fine di agosto.

Alessandro Giacobbe, Maura Delpero. Foto: Photoa3200iso
Maura Delpero. Foto: Photoa3200iso

La Giuria tecnica ha assegnato anche due menzioni speciali a Non odiare di Mauro Mancini e a Cosa sarà di Francesco Bruni. La motivazione per Non odiare: «Un debutto interessante; un film sulla memoria intenso e profondo in cui domina un dolore silenzioso e ben interpretato da tutto il cast. Un film sullodio, la rabbia e la paura mai didattico e con un finale sorprendente». La motivazione per Cosa sarà: «Il racconto privato di una malattia reso universale dallintelligenza della scrittura e dallottima interpretazione degli attori».

Non odiare. Foto: Agresywna Banda, Movimento Film

Cosa sarà di Francesco Bruni si è anche aggiudicato il Premio del Pubblico, con la maggiore percentuale di “sì” (89,47%) votata dagli spettatori che hanno visto il film.

Cosa sarà. Foto: Palomar, Vision Distribution
Francesco Bruni, Nicola Nocella. Foto: Photoa3200iso

Gli ospiti della seconda edizione del Festival Genova Reloaded sono stati Nanni Moretti, Zerocalcare, Giuseppe Piccioni, Mauro Pagani, Davide Ferrario, Maura Delpero, Francesco Patanè, Francesco Montanari, Mauro Mancini, Omar Rashid, Silvio Ferrari, Daphne Scoccia, Diana Del Bufalo, Michela Giraud, Walter Siti, Francesco Bruni, Nicola Nocella, Federico Zampaglione e Barbora Bobulova. «La loro presenza – commenta Alessandro Giacobbe, che ha ideato e prodotto il Festival – ha offerto un contributo insostituibile a una manifestazione nata per sostenere il rilancio della città attraverso la cultura delle immagini e le riflessioni che un film può produrre, al di là delle emozioni immediate che offre l’immersione in una storia raccontata sul grande schermo. A questo ci siamo ispirati sin dall’inizio di questa avventura».

Nanni Moretti. Foto: Foto: Photoa3200iso

«Sono felice ed entusiasta – dichiara il direttore artistico Giorgio Viaronon solo della risposta che la città ha dato a un festival di così alto profilo che è stato capace di portare a Genova cinema di qualità, ma anche grandi incontri e personaggi di assoluto valore artistico e intellettuale, come Zerocalcare, Nanni Moretti, Walter Siti e molti altri. Sono anche soddisfatto della visibilità che una manifestazione come questa dà alla città, a Palazzo Ducale e alle sue istituzioni, considerato che gli ospiti accorsi con affetto e amicizia hanno condiviso post e storie sui loro social network, raggiungendo un pubblico virtuale di oltre due milioni di persone. Un risultato che moltiplica il pubblico incontrato sera dopo sera a Palazzo Ducale e nelle altre sedi del Festival, incontrando direttamente i protagonisti».

Silvio Ferrari, Zerocalcare, Giorgio Viaro. Foto: Photoa3200iso

La seconda edizione del Festival cinematografico “Genova Reloaded”, organizzato da Circuito, è prodotto da Alesbet e Centro Culturale Carignano con il sostegno di Genova Palazzo Ducale, Europa Cinemas, Academy Two, il patrocinio di Rai Liguria e Regione Liguria. Main sponsor è Banca Carige, che promuove la cultura e le imprese liguri, in una sfida che unisce tradizione e innovazione. Fondazione Cappellino-Almo Nature entra a sostenere l’attività di Circuito con una partnership che la vedrà protagonista nel prossimo triennio. Gli sponsor del Festival sono Camera di Commercio di Genova, Unipol Sai Assicurazioni. Sponsor tecnici Finollo, Easyscooter e Laura Sciunnach.

Diana Del Bufalo, Zerocalcare, Walter Siti, Michela Giraud, Giorgio Viaro. Foto: Foto: Photoa3200iso

Foto di copertina Maternal: dispàrte/Vivo film/Rai Cinema/Campo Cine

© RIPRODUZIONE RISERVATA