Per un Dave Bautista pronto a lasciare l’MCU, c’è un Vin Diesel che si trova invece completamente a proprio agio nella parte di Groot. in parte è per la “facilità” del lavoro, ma molto è dovuto anche al fatto che l’attore lo sta facendo grazie ai figli. In un’intervista, si è lasciato sfuggire quale potrebbe essere il futuro dell’alberello più celebre degli ultimi 5 anni.

È indubbio infatti che Groot abbia un posto speciale nel cuore dei fan dei Guardiani della Galassia e della Marvel in generale. Sarà per il suo sacrificio nel primo capitolo, oppure per il suo ritorno come una dolcissima piantina (che ha avuto un merchandising enorme anche nel settore del giardinaggio), ma il pubblico sembra volerne ancora. A breve, potremo rivederlo in Thor: Love and Thunder di Taika Waititi, ma non solo a quanto pare.

Durante un’intervista per Comicbook, Vin Diesel si è infatti fatto sfuggire un particolare intrigante su Groot e il suo futuro all’interno dell’MCU. La star indiscussa della saga di Fast & Furious, ha infatti detto, riferendosi ad un’imminente prossima chiacchierata della testata con Kevin Feige:

«Se parlerai con lui sabato, puoi chiedergli della storia di Groot che lo sta entusiasmando così tanto – pausa per far crescere la suspense – Il ritorno sul Pianeta X»

QUI POTETE VEDERE IL VIDEO DI VIN DIESEL

Per i fan del personaggio, una grande rivelazione: Pianeta X è la patria di Groot e della sua specie, i Flora colossi. Finora, non abbiamo mai saputo molto del suo passato: solo nel trailer dei primo Guardiani della Galassia si faceva cenno a Taluhnia, ma ora sembra che nei piani Marvel ci sia una visita proprio al pianeta natale di Groot. Sul perché e il per come, è ancora mistero ovviamente.

Nella stessa intervista, Vin Diesel ha anche parlato della motivazione che l’ha spinto a dare voce ad un personaggio per il quale può letteralmente dire solo 3 parole (quattro, contando l’emozionante “We are Groot“). L’attore ha dichiarato:

«Ci sono alcuni personaggi come il Gigante di Ferro e Groot che sapevo sarebbero stati un regalo per i miei figli, ma ironicamente Groot è un regalo dei miei figli, l’ho interpretato in parte perché quando la Marvel mi ha mandato la lista dei personaggi, mio figlio di 3 anni ha puntato all’immagine dell’albero. Non a avrei mai immaginato che sarebbe stato quello il personaggio che avrei interpretato. Avevo incubi sull’essere l’albero nella recita scolastica quando avevo 10 anni»

Leggi anche: Guardiani della Galassia: un fan ha trovato il “vero” Baby Groot. E può mostrarcelo [FOTO]

Leggi anche: MCU, James Gunn conferma cosa dice Groot nei film. E una frase vi farà commuovere [VIDEO]

Foto: Marvel Studios / Getty Images

Fonte: Comicbook

© RIPRODUZIONE RISERVATA