matrix 4

Sommessamente, Matrix 4 batte un colpo. L’atteso nuovo film diretto da Lana Wachowski promette di essere rivoluzionario quanto il primo, uscito ormai 22 anni fa. Al già nutrito cast di attori e attrici previsto, viene ora data notizia di un’altra importante aggiunta che non è stata per niente sbandierata.

Si tratta dell’attrice Christina Ricci, inserita a sorpresa nel kit stampa fornito dalla Warner Bros. contenente nuovi dettagli sull’atteso quarto capitolo di The Matrix. La Ricci è iconicamente legata al suo ruolo di Mercoledì Addams nei film degli anni ’90, decade in cui ha preso parte ad un altro cult dal sapore particolarmente nostalgico come Casper. Mentre si vocifera che possa tornare nella nuova serie dedicata a Mercoledì ma nei panni della madre Morticia Addams, arriva ora l’inaspettata aggiunta al cast di Matrix 4: non si sa in quale ruolo, ma è un nome di spessore che fa crescere ancora di più la curiosità attorno al film.

Oltre alla Ricci, ovviamente Matrix 4 – il cui possibile titolo è stato forse svelato per errore qualche mese fa – vedrà l’attesissimo ritorno di Keanu Reeves nella parte dell’Eletto Neo e Carrie-Anne Moss come Trinity. Niente da fare, pare, per Laurence Fishburne: il suo iconico Morpheus non dovrebbe tornare per questo nuovo film che lo stesso Keanu ha definito «una specie di chiamata al risveglio» e non un prequel. Assieme ai due protagonisti e a Christina Ricci, il cast prevede anche Jada Pinkett-Smith (Niobe), Daniel Bernhardt (Agente Johnson), and Lambert Wilson (Il Merovingio), per citare i “vecchi” della saga; i nuovi invece saranno Yahya Abdul-Mateen II, Jessica Henwick, Neil Patrick Harris, Priyanka Chopra e Jonathan Groff.

Viene da chiedersi il perché di tanta segretezza nel cast della Ricci, che non è stato per nulla sbandierato ma inserito nel press kit senza troppe cerimonie. Il suo ruolo potrebbe essere o troppo piccolo oppure al contrario troppo grande e fondamentale per la trama del film, tanto da voler preservarla per una grande sorpresa. 

Foto: MovieStills

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA