Michael Keaton sarà sempre Batman. L’Uomo Pipistrello è stato una parte importante della carriera dell’attore, forse la svolta. In lui Tim Burton ha visto le ombre che caratterizzano la vita del Cavaliere Oscuro, affidandogli il ruolo da protagonista nei primi due film della saga cinematografica sul supereroe DC. Il pubblico lo ha amato sin da subito e ancora oggi c’è chi lo considera il solo e unico Batman. Intervistato da Entertainment Weekly per Birdman, Keaton – sulla cover del numero di ottobre del magazine – ha dichiarato: «Per Tim Burton tornerei subito nei panni di Batman, senza esitazione. Nei suoi film ha reinventato il concetto di supereroe dark, dando inizio a ogni cosa. Chi ha realizzato gli altri film della saga non lo ha mai ammesso, ma è così.»

Lui e Burton avrebbero dovuto lavorare insieme anche al terzo capitolo, poi diventato Batman Forever, diretto da Joel Schumacher con Val Kilmer dietro la maschera: Non fui sorpreso delle scelte della Warner Bros. «Sapevo di far parte di una grande macchina. Ho cercato di fargli capire che il personaggio era interesante con quella sua doppia personalità, ma per loro era troppo dark. Non sentivano il bisogno di una simile oscurità. Pensavo che stessimo parlando di un altro personaggio. Così, alla fine dissi no, il progetto non mi piaceva».

Leggi anche: Michael Keaton nega di aver visto la trilogia sul Cavaliere Oscuro di Nolan; George Clooney si scusa con Adam West per il suo Batman

Fonte: EW via SlashFilm

© RIPRODUZIONE RISERVATA