Ammettiamolo: l’idea che DiCaprio avesse un carattere quantomeno “difficile” ci è passata per la mente almeno una volta. Poi lo perdoniamo senza problemi, visto il talento che contraddistingue l’attore da anni.

Le nuove email divenute pubbliche per colpa dell’attacco hacker subito dalla Sony non sono quindi così sconvolgenti, ma ci rendono piuttosto chiare le dinamiche vigenti in una grande azienda.
In questo senso, altro materiale può venirci in aiuto. Si tratta di corrispondenze private con altri due attori di serie A, ovvero Ryan Gosling e George Clooney.
Con il primo, la Sony ha un rapporto di grande rispetto e ammirazione, tanto che all’attore sono stati proposti dei ruoli sempre più interessanti. Uno in particolare riguarda un progetto molto discusso: il prossimo Ghostbusters tutto al femminile. Gosling potrebbe infatti interpretare uno dei pochi ruoli maschili della pellicola, ottenuto grazie ad email ad alto tasso d’affetto spedite alla Sony. La stessa manager dell’attore aveva scritto ad Amy Pascal: «Ryan vi adora in modo assoluto. Per lui provare a lavorare con altri è stato come uno speed date, ma ora vuole tornare al suo matrimonio. Davvero vuole fare qualcosa con voi.»
Questo è anche il motivo per cui avete sentito nominare Ryan Gosling sia per Jobs che per il film dedicato ai Sinistri Sei.

Per quanto riguarda Clooney, la storia è un po diversa. L’attore premio Oscar, all’inizio dell’anno, ha mostrato più di un dubbio riguardo a The Monuments Men (poi effettivamente smontato dalla critica): «ho bisogno di protezione dalle possibili critiche negative. Dobbiamo far sì che il film sia un successo commerciale. Ho bisogno di tornare a dormire tranquillo, non lo faccio da 30 ore.»
Il titolo della mail? “La situazione sta peggiorando“. Il lavoro di Amy Pascal, co-presidentessa della Sony, è davvero duro.

Fonte: thewrap 

© RIPRODUZIONE RISERVATA