L’attacco hacker subito dalla Sony ha alzato un incredibile polverone di notizie per quanto riguarda il franchise di Spider-Man. Sull’Uomo Ragno, negli ultimi giorni, sono infatti uscite news di ogni genere: c’è chi combatte per vederlo a fianco degli Avengers nella Civil War, chi prospetta di riportare Venom al cinema, e chi se lamenta senza sosta per l’idea dello spin-off al femminile.

In questo gioco al massacro del personaggio, Latino Review ha cercato di fare un po’ d’ordine: che futuro aspetta davvero a Spider-Man?
Partendo dalla Marvel, la Casa delle Idee non apprezza alcune delle direzioni imprenditoriali prese dalla Sony (come ad esempio il film dedicato a zia May, presto smentito), ma non è ancora pronta a mollare la presa su Spidey. Per vederlo assieme ai Vendicatori, comunque, la Sony dovrebbe uscire completamente dal giro vendendo tutti i diritti del supereroe alla Marvel. Non è detto che l’offerta venga mai accettata, ma vi terremo informati.

In ballo, tra l’altro, c’è il futuro dello stesso Andrew Garfield nel franchise. La Marvel infatti, qualora venisse a capo di tutto, lo silurerebbe dando un nuovo inizio alla storia dell’Uomo Ragno. Una sorta di colpo di spugna nei confronti di ciò che è andato storto in precedenza. Non si tratterebbe comunque di vedere (ancora una volta) un nuovo reboot, ma alcuni elementi degli ultimi episodi (tipo la parte romantica) verrebbero del tutto accantonati a favore di una storia tutta incentrata sulle azioni del supereroe e sulla sua vita con i poteri.
La questione del licenziamento di Garfield avrebbe comunque scatenato le ire della co-presidentessa della Sony, Amy Pascal, congelando (per ora) le trattative con la Casa delle Idee.

Vi terremo aggiornati su tutti gli sviluppi.

Fonte: latino review 

© RIPRODUZIONE RISERVATA