Samuel L. Jackson è Nick Fury / Avengers

Durante il tour promozionale di Spider-Man: Homecoming, stiamo scoprendo tante cose interessante sul cinecomic, in particolare sul suo sviluppo e sulle idee già in cantiere per il sequel.

Da ultimo, il regista Jon Watts ha rivelato che inizialmente la sua scelta per il mentore di Peter Parker era ricaduta su Nick Fury (Samuel L. Jackson) e non Iron Man, non perché non lo considerava la scelta giusta, anzi, ma perché non sapeva se l’attore avrebbe potuto partecipare al suo cinecomic.

Ecco quanto riportato da io9: «È interessante notare che, nonostante Tony fosse la scelta più ovvia, specialmente dopo gli eventi di Civil War, Watts immagina Nick Fury come mentore nelle prime stesure della sceneggiatura prima di decidere a chi dare il “lavoro”. “No so quale sarebbe stata la situazione” ha rivelato. “Quello di cui ero certo è che non volevo fa arrabbiare nessuno”». Basandosi così sulla storia del fumetto Ultimate Spider-Man nel creare i primi script.

Cosa ne pensate? Avreste preferito rivedere Nicj Fury accanto a Spidey?

Ricordiamo che Homecoming verrà proiettato in anteprima italiana nel corso del Cine&Comic Fest di Genova il 5 luglio, prima di approdare nel resto delle sale nostrane il giorno dopo.

Best Movie Speciale 15 anni: la cover e il poster da collezione di Spider-Man by Zerocalcare

Contest Spider-Man: Homecoming: disegna e vinci il poster celebrativo, disegnato da Zerocalcare e autografato da Tom Holland!

Fonte: io9

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film