The Suicide Squad

Nella giornata che ha fatto registrare il passo indietro di Stephen Dorff, attore di Blade che aveva definito spazzatura i film Marvel come Black Widow, arriva un nuovo “attacco” da parte della concorrenza diretta.

Un attore del cast del prossimo The Suicide Squad di James Gunn non si è trattenuto e in un video ha direttamente insultato la Marvel. Lo ha fatto, tra l’altro, citando il regista David Ayer, che nel 2016 si era presentato alla premiere del suo Suicide Squad gridando «F**k Marvel». Le stesse parole ora sono state pronunciate da Jai Courtney, uno dei pochi attori confermati nel nuovo film dedicato alla squadra suicida della DC Comics.

Durante una conferenza stampa di presentazione del film, all’interprete di Captain Boomerang, Nathan Fillion e altri protagonisti di The Suicide Squad è stato chiesto quale personaggio Marvel avrebbero voluto vedere nella squadra di cattivi in un ipotetico crossover – del quale recentemente si è molto parlato. Courtney non ci ha pensato due volte e se ne è uscito con l’ormai iconico «F**k Marvel», citando proprio il suo ex regista Ayer. Immediate le risate degli altri collegati alla conferenza, un po’ meno forse in casa Marvel.

QUI IL VIDEO DI JAI COURTNEY

Nonostante le “rimostranze” di Jai Courtney, l’ipotesi di un crossover giorno dopo giorno esalta i fan di entrambi gli universi cinematografici. Di recente, lo sceneggiatore tra gli altri di Blade, Man of Steel, Batman V Superman, Ghost Rider e della trilogia nolaniana di Batman, David S. Goyer, ha speso parole al miele per la Marvel. Nella sua opinione, c’è un motivo se è stata in grado di sovrastare la DC: «La Marvel ha avuto una leadership coerente negli ultimi 15 anni, mentre la DC no», ha dichiarato ad Hollywood Reporter.

Ha inotre sottolineato i «molti cambiamenti in termini di chi gestisce la DC. E fondamentalmente rende tutto più difficile. È difficile fare progressi con questi cambi di leadership». Il discorso si lega inoltre alle parole pronunciate di recente da James Gunn stesso, che a sorpresa ha definito noiosi e stupidi i cinecomic e pronosticandone una fine molto rapida.

Foto: Warner Bros.

Fonte: CBR

© RIPRODUZIONE RISERVATA