Se il cast al femminile è ancora un mistero – ci sarebbero stati dei contatti con Jennifer Lawrence e Rebel Wilson -, la trama di Ghostbusters 3 potrebbe non esserlo più. O meglio, non così tanto, perché sul web, via Vulture, sono emersi nuovi dettagli sul film di Paul Feig. Il contesto è uno scambio di mail tra il regista e Amy Pascal di Sony (quindi siamo sempre all’interno del ciclone Sonyleaks), in cui si discute del fatto che nel reboot gli esseri umani non sono a conoscenza dell’esistenza dei fantasmi, perché non ne percepiscono la presenza. Almeno fino a quando il villain del film, un assassino interpretato da Peter Dinklage, non finisce arrostito sulla sedia elettrica. ma dato che , come diceva qualcuno, la morte è solo l’inizio, il killer si manifesta sottoforma di ectoplasma, alla testa di un esercito di spiriti maligni pronti a seminare distruzione.

Una minaccia del genere, farà scattare le quattro protagoniste del film, donne molto diverse che scopriranno in modo divertente, spaventoso e ad alto livello di azione, come salvare il mondo. Chi siano i membri del team ancora non si sa, ma dalla conversazione si evince che si tratta di Acchiappafantasmi che lavorano per il governo. Peccato che prima dell’ingresso in scena del villain nessuno creda ai fantasmi, e quindi lo stesso governo neghi di avere contatti con le quattro eroine.

Il franchise di Ghostbusters è al centro di profonde trasformazioni, che coinvolgerebbero anche Channing Tatum e Chris Pratt. L’idea è di rilanciare il brand quasi ex-novo, senza perdere la generazione legata ai primi due film, ma raggiungendo anche una nuova fetta di pubblico, più giovane e pop. vedremo come si svilupperà la faccenda.

Fonte: Vulture

© RIPRODUZIONE RISERVATA