Pochi giorni fa, vi abbiamo anticipato alcuni dettagli riguardo alla nuova edizione da collezione dedicata all’universo di Alien, denominata Alien Anthology, che, come potete leggere nel nostro reportage, è stata presentata nel corso del Fox BD Showcase organizzato da 20th Century Fox negli Usa (dove abbiamo incontrato Sigourney Weaver!). Questa sorta di Alien-ciclopedia arriva oggi nei negozi in alta definizione con il box Facehugger (con tanto di cover raffigurante il parassita aracnide che inietta nelle persone l’embrione di xenomorfo) e punta a diventare la più completa versione mai realizzata sulla saga fantascientifica creata da Ridley Scott nel 1979.

I contenuti

Composta da 6 blu-ray, l’Alien Anthology – Facehugger (che segue l’uscita dell’edizione da collezione Uova di Alien, ovvero la versione a tiratura ultra-limitata uscita lo scorso 27 ottobre al prezzo di 129,99 euro) racchiude al suo interno tutti e quattro i film della serie, sia in formato originale che in versione rimasterizzata, ma entrambe arricchite da una nuova qualità video in alta definizione; il tutto impreziosito da oltre 60 ore di contenuti extra riguardanti l’intero universo della saga con protagonista Sigourney Weaver. Inoltre, delle versioni rimasterizzate di Aliens, Alien³ e Alien – La Clonazione è stato aggiunto un doppiaggio in italiano, differente però  rispetto alle versioni originali cinematografiche (nelle passate edizioni da collezione i capitoli rimasterizzati presentavano solo l’audio in lingua originale). I quattro capitoli di Alien sono contenuti in doppia versione nei primi 4 blu-ray disc, mentre tutti gli speciali e gli approfondimenti sono stati raggruppati negli ultimi due dischi della collection, ovvero il 5 e il 6; l’incredibile mole di contenuti extra è stata divisa a seconda dei capitoli sella serie e raggruppata in sottocartelle a seconda della tipologia (commenti, video, scene tagliate, ecc…). Questa divisione è presente su entrambi gli utlimi due Blu-ray, ma, in linea di massima, la cosa da tenere a mente per sapere dove cercare è che tutti i filmati si possono trovare nel disco 5, mentre le immagini e i commenti nel sesto.

L’Alien Anthology – Facehugger

Il MU-TH-UR Mode

Per aiutare la navigazione all’interno di questa incredibile mole di contenuti speciali, 20th Century Fox ha introdotto il MU-TH-UR Mode. Si tratta di un’interfaccia, ispirata a quella dei computer dell’astronave Nostromo del primo Alien, che permette di visualizzare in tempo reale durante la visione del film tutti gli speciali collegati ad una determinata sequenza. Attivando questa interfaccia, il film verrà visualizzato con due “bande” ai lati dello schermo, dove sarà possibile trovare e selezionare i contenuti legati a ogni singolo capitolo; una volta scelti, i file verranno inseriti nel riquadro in alto a destra dello schermo sotto al voce Data Tags (una sorta di Preferiti). Inserendo quindi il quinto o il sesto Blu-ray, a seconda del contenuto che si vuole esaminare (a fianco di tutti gli speciali della Alien Anthology è indicato con un numero il blu-ray di appartenenza), sarà possibile richiamare e vedere gli exta selezionati nei Data Tags. Si tratta di un’interfaccia dallo stile hi-tech che evita ai fan più pigri di dover sfogliare le numerose cartelle degli extra una ad una per trovare il filmato o il commento che cercano, ma che necessita di una certa pratica per essere padroneggiato con dimestichezza.

Potete trovare qui tutti i dettagli riguardo ai contenuti presenti nella Alien Anthology – Facehugger; intanto, per immergerci maggiormente nella saga e per rinfrescare la memoria ai fan, abbiamo scelto quattro clip prese da questa nuova edizione da collezione, una per ogni film della serie.

Tutto Alien… in quattro clip!

Alien (1979)
La nave Nostromo, di ritorno da una missione spaziale e diretta verso la Terra, capta un segnale di soccorso proveniente da un vicino pianeta: LV-426. Giunti sul posto, l’equipaggio trova il relitto di una nave aliena e decide di ispezionarla alla ricerca di ciò che ha emesso il segnale di soccorso. Quello che trovano, però, è un pericolosao parassita alieno che, una volta infettato l’ufficiale Kane, si trasforma in una letale creatura assetata di sangue. Toccherà al tenente Ripley (Sigourney Weaver), fermare questo essere spietato. La scena qui sotto mostra uno dei tentativi dell’equipaggio di trovare ed eliminare il pericoloso xenomorfo.

[flashvideo file=https://www.bestmovie.it/wp-content/uploads/2010/11/Alien-Its-Moving-Right.flv /]

Aliens – Scontro finale (1986)
Ripley è sopravvissuta al massacro della Nostromo, ma ora la compagnia per cui lavora la convince ad unirsi come “consulente” ad un gruppo di marines spaziali, inviati in missione sulla colonia che è stata creata su LV-426, il pianeta dove il suo equipaggio aveva trovato il relitto alieno. Da qualche tempo i contatti con questo avamposto minerario si sono interrotti e la squadra di cui fa parte Ripley ha lo scopo di fare luce sull’accaduto: con orrorre scopriranno che l’intera colonia è stata invasa e sterminata dagli xenomorfi. Sotto potete vedere Sigourney Weaver nei panni di Ripley impegnata in uno scontro fisico con la Regina degli xenomorfi.

[flashvideo file=https://www.bestmovie.it/wp-content/uploads/2010/11/Aliens-Power-Loader_ok.flv /]

Alien³ (1992)
Scampata miracolosamente all’invasione aliena su LV-426, Ripley atterra su Fiona 161, una colonia penale dove sono detenuti 25 pericolosi criminali. Sfortunatamente uno xenomorfo è riuscito a infiltrarsi sulla nave di salvataggio di Ripley e, assieme a lei, è ora giunto sul pianeta-prigione: questo luogo sarà lo scontro tra l’ex tenente della Nostromo e l’ultimo della specie degli xenomorfi. Come si può vedere dalla clip più in basso, però, sembra che le sorprese non finiscano qui…

[flashvideo file=https://www.bestmovie.it/wp-content/uploads/2010/11/Alien-3-Magnificent.flv /]

Alien – La clonazione (1998)
Il capitolo finale della saga di Alien ci porta ancora più nel futuro, ovvero 200 anni dopo la conclusione del terzo episodio. Ripley è ormai morta da tempo e gli xenomorfi si sono estinti, ma sulla nave militare Auriga un esperimento genetico riesce a creare un clone della coraggiosa eroina che ha affrontato la minaccia aliena. Ripley, però, non è che solo un tassello del progetto: gli scienziati militari hanno infatti ricreato anche gli xenomorfi per utilizzarli come armi biologiche. La sequenza che trovate di seguito è tutta dedicata alla “nuova” Ripley e al suo spiazzante ritorno nel mondo del futuro.

[flashvideo file=https://www.bestmovie.it/wp-content/uploads/2010/11/Alien-la-Clonazione-Youll-Die.flv /]

Scopri come vincere un viaggio in Kenya con Alien Anthology e Predators

Vai all’articolo di presentazione della Alien Anthology e scopri tutti gli extra

© RIPRODUZIONE RISERVATA