eternals e captain america

Tanto hype e qualche dubbio per il primo trailer di Eternals, il film diretto da Chloé Zhao in arrivo a novembre 2021. Alcuni fan hanno già da rimproverare qualcosa ai nuovi eroi Marvel, ovvero la loro apparente indifferenza nei confronti di genocidi e disastri accaduti nel corso dei millenni. Una teoria ora avanza una plausibilissima spiegazione sul perché non siano intervenuti prima d’ora, quantomeno nelle faccende dell’MCU degli ultimi 10 anni.

Gli Eterni sono esseri molto, molto potenti: creati dai Celestiali, hanno enormi poteri e come è stato reso evidente dal primo trailer che ha infranto un record (potete vederlo in fondo all’articolo) hanno vissuto fianco a fianco all’umanità, puntandola nella giusta direzione di quando in quando. Questo livello di forza sta spingendo molti a rifare la stessa domanda che era sorta dopo Captain Marvel: ma se sono così forti, perché non si sono fatti avanti prima? La Battaglia di New York, la distruzione di Sokovia, lo sterminio galattico di Thanos e quindi la resa dei conti contro il Titano Pazzo. Molte sono le occasioni in cui avrebbero potuto essere d’aiuto, ma niente.

Il motivo dietro al loro apparente disinteresse potrebbe essere Captain America. Secondo una teoria che ha ottimo fondamento, Steve Rogers è infatti strettamente collegato alla storia e ai piani degli Eterni. Nel trailer è già stato scovato un riferimento al suo scudo e questo sta facendo pensare che possano aver avuto a che fare con la sua nascita molto più da vicino. 

Viene infatti suggerito che gli Eterni e in particolare l’inventore Phastos (interpretato da Brian Tyree Henry) possano aver ispirato la creazione del primo Super Soldato e dato il  via ad una nuova Età degli Eroi per l’MCU. In fondo è proprio la caratteristica del personaggio: aiuta segretamente l’umanità a progredire tecnologicamente. È possibile quindi che ci sia lui dietro alla lavorazione del vibranio da parte di Howard Stark (e magari anche di Wakanda) e del super siero di Abraham Erskine?

Una volta dato il là alla creazione di Captain America, si è visto poi come questo abbia innescato tutta una serie di eventi collegati che ha portato, in definitiva, alla creazione degli Avengers e alla battaglia finale con Thanos. Secondo la teoria, anche Hulk potrebbe essere nato con lo zampino degli Eterni. Una volta influito sul corso della storia, il gruppo di eroi dai tratti divini si sarebbe semplicemente ritirato dalle scene: gli dei ex machina dell’MCU.

La teoria suggerisce inoltre un’altra lettura: che in realtà gli Eterni si siano dimenticati dei loro poteri e della loro natura, grazie alle abilità di Sprite (Lia McHugh), l’essere dalle sembianze di una bambina di 12 anni in grado di creare illusioni realistiche. Il dettaglio è contenuto anche nella versione degli Eterni di Neil Gaiman e potrebbero aver optato per questo piano proprio dopo la creazione di Captain America, convinti che il mondo sarebbe stato pronto per difendersi da solo.

Ma perché saltare fuori ora, quindi? Il motivo è strettamente collegato a quanto appena detto. Con la scomparsa di Captain America (e Iron Man), gli Eterni potrebbero aver sentito che fosse il momento per un loro ritorno. Se sia solo per una veloce “capatina” o per un impegno più duraturo, è un dettaglio che solo il film di Chloé Zhao potrà chiarire.

La teoria sembra reggere bene, voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Foto: Marvel Studios

Fonte: ComicBook

Leggi anche: Eternals, da Il Trono di Spade ai Devianti: tutti i dettagli del trailer che forse non avevate notato

Leggi anche: Eternals: la diversità nel film non c’entra con il “politically correct”. Chloé Zhao e Salma Hayek spiegano perché

© RIPRODUZIONE RISERVATA