Cinema del presente, ma anche cinema del passato e del futuro. Gian Luigi Rondi, presidente del Festival internazionale del film di Roma, ha dato inizio oggi alla conferenza stampa della manifestazione che si svolgerà a Roma dal 28 ottobre al 5 novembre. «La quinta edizione conferma la vocazione primaria del festival. Tutto il cinema per tutti. Ci saranno grandi autori e giovani emergenti. La sezione L’altro cinema – Extra – assume una prospettiva internazionale e avrà come presidente Folco Quilici. Ma il festival non può dimenticare chi ha reso grande il nostro cinema, in modo particolare Ugo Tognazzi. Per omaggiarlo anticipiamo di un giorno l’inizio del festival al 27 ottobre, anniversario del ventennale dalla morte di Ugo Tognazzi. Lo celebremo con un documentario Ritratto di mio padre, realizzato da Maria Sole Tognazzi. Tra i grandi del cinema omaggeremo Akira Kurosawa e Suso Cecchi D’Amico. Inoltre abbiamo, in accordo con il Presidente della Repubblica, istituito un nuovo premio, Cinema del futuro, che sarà assegnato al film che abbia messo più in rilievo i valori sociali e umani». (Foto Getty Images)

Leggi Roma, quattro italiani in concorso

Leggi Festival di Roma, 16 film in concorso nella Selezione Ufficiale

Leggi Festival di Roma 2010, i numeri principali

Leggi Festival di Roma, primo corto italiano in 3D

Leggi Piera Detassis: «il festival di Roma ringiovanisce»

© RIPRODUZIONE RISERVATA