Matrix 4

Sono state divulgate nuovi possibili informazioni sull’attesissimo quarto capitolo della saga di The Matrix, in uscita a dicembre 2021 nei cinema. Dopo 18 anni, Keanu Reeves è pronto a tornare nei panni di Neo e secondo quanto riportato la trama ruoterà ancora attorno al suo amore per Trinity.

ATTENZIONE: contiene possibili spoiler sul film

Secondo le indiscrezioni riprese da numerose fonti, The Matrix 4 sarà ambientato 60 anni dopo gli eventi di Matrix Revolutions. Alla fine dell’ultimo film della trilogia delle sorelle Wachowski, l’Eletto aveva capito che l’unico modo per fermare l’Agente Smith (che dovrebbe tornare in Matrix 4 ma non interpretato da Hugo Weaving) era sacrificarsi e lasciare che questo si sovrascrivesse a lui. Le macchine riescono così a cancellare il ribelle e mantengono fede all’accordo, concedendo la libertà agli uomini imprigionati che preferiscono abbandonare il mondo virtuale di Matrix e unirsi agli abitanti di Zion.

Dopo il salto nei futuro, secondo le fonti, ritroveremo un mondo profondamente cambiato rispetto a quello in cui Neo è entrato per la prima volta nel rivoluzionario film The Matrix uscito nel 1999. La città Zion non esiste più e il resto degli uomini vive in pace con le macchine: alcune di loro addirittura lavorerebbero insieme agli umani. 

Dai rumor viene anche svelato perché Lawrence Fishburne non è stato chiamato per il film: Morpheus sarebbe morto e al suo posto dovrebbe esserci la Niobe di Jada Pinkett Smith. La pace sarebbe però fragile e in qualche modo gli eventi porterebbero al ritorno di Neo – pochi mesi fa era stato leakato che il titolo del film dovrebbe essere appunto Matrix Resurrections

La missione dell’Eletto – non è chiaro se in forma fisica o solo virtuale – sarebbe quella di liberare Trinity da Matrix, un po’ come fece Morpheus con lui nel primo film. Il personaggio di Carrie-Anne Moss ora si chiamerebbe Tiffany e starebbe vivendo una vita normale all’interno del programma, con marito e figli. 

Un altro rumor riportato riguarda il personaggio di Neil Patrick Harris, che dovrebbe interpretare una nuova versione dell’Architetto chiamata L’Analista, impegnato a mantenere la pace dolorosamente raggiunta 60 anni fa.

Leggendo questa possibile trama, restano dei dubbi soprattutto per quanto riguarda il salto avanti nel tempo e in che modo Neo sarà della partita. È senz’altro plausibile che il programma abbia salvato una sua “copia digitale” e che quindi possa tornare 60 anni dopo il suo sacrificio, ma per il resto bisognerà aspettare il 22 dicembre 2021. Qualcuno tuttavia l’ha già visto e ha dato il suo responso.

Cosa ne pensate di questi possibili spoiler? È un film di Matrix che vi piacerebbe vedere? Fatecelo sapere nei commenti.

Foto: Warner Bros.

Fonte: MovieWeb

© RIPRODUZIONE RISERVATA