Come successo con 20.000 leghe sotto i mari, David Fincher ha avuto problemi a lavorare con la Disney anche in un progetto che si prospetta come uno dei maggiori incassi al botteghino del prossimo anno: si tratta di Star Wars 7, in arrivo al cinema il 18 dicembre 2015.
Contattato per mettersi alla regia del nuovo capitolo del franchise stellare, Fincher non ha poi trovato il giusto accordo con la casa di produzione. Al suo posto è quindi stato scelto J.J. Abrams, mentre David Fincher si è buttato su Gone Girl-L’amore Bugiardo (che a breve sarà presentato al Festival del Cinema di Roma).

In un’intervista con Total Film, il regista ha parlato di cosa è andato storto con la Disney per l’ennesima volta: «Ne ho parlato con Kathy del progetto, ma era differente da… Insomma, non so come sarà il risultato dell’unione tra Disney e Lucasfilm, è complicato. Il mio episodio preferito è sempre stato L’impero Colpisce Ancora, e volevo fare una cosa di quel genere. Ma sono sicuro che se l’avessi proposto a quelli che ci mettevano i soldi, mi avrebbero detto “no, non puoi farlo, fai qualcosa con delle creaturine”. Io ho sempre concepito Guerre Stellari come la storia di due schiavi, R2-D2 e C-3PO che passano di proprietario in proprietario, diventando testimoni della loro follia. Un’idea interessante, sviluppata nei primi due e persa del tutto nel terzo

Siete d’accordo o meno con David Fincher?

Fonte: total film

© RIPRODUZIONE RISERVATA