Fabio Guaglione, il regista del duo Fabio & Fabio che ha realizzato i cortometraggi premiati in tutto il mondo Afterville, Silver Rope ed Eden, da grande appassionato condivide con i lettori di Best Movie un’approfondita analisi sul serial che ha rivoluzionato il genere, Lost.

(segue da) Le teorie, a loro volta, hanno contribuito a generare la Lost-mania. Ovvero vere e proprie comunità che continuavano a scambiarsi teorie e pareri sull’episodio appena visto. Ovvero rivedere più e più volte lo stesso episodio per interpretarlo meglio con il senno di poi. Ovvero non sapere aspettare e guardarsi tutto il cofanetto della serie in tre giorni. O non poter aspettare la versione italiana (tra un anno? Con i dialoghi adattati in quel modo? Ma siete pazzi? Io DEVO sapere come va avanti!!) e scaricarsela sottotitolata, tanto che Fox Italia per la prima volta ha mandato in onda gli episodi a sole 24 ore dalla diretta americana, con i sottotitoli. Anche questo dimostra quando Lost sia stata una “droga” talmente forte, che ha dettato nuove regole persino nel modo di programmare i palinsesti delle reti e nel modo di fruire un’opera da parte del pubblico. Anche qui, una cosa mai vista. Forse l’inizio di una rivoluzione. (continua)

Lo speciale continua, diviso in capitoli:

Le lacrime

Gli ultimi minuti

«Un messaggio semplice»

La teoria spirituale

La teoria scientifica

I punti forti

Il linguaggio

I personaggi

Il binomio fede e scienza

I misteri

Una mania collettiva

L’utilizzo dei media

«Let it go»



Leggi lo speciale Lost: perché NON è un capolavoro


Inoltre, per conoscere tutto di Lost:

Guarda il video delle domande irrisolte
Guarda la classifica delle scene cult
Leggi il finaledi lost.
Scrivi il tuo finale alternativo.
Guarda la photogallery di Lost
Guarda i video dei fan
Leggi la guida a Lost

© RIPRODUZIONE RISERVATA